Storie

Il Museo Popolare della Pineta

C’è, per fortuna, una Viareggio da tempo, davvero, fuori dal dissesto culturale, partecipativo, attivo e popolare. E’ quella caratterizzata e rappresentata dall’impegno, dalla passione e dal coraggio di tante persone che, ogni gionro, portano avanti progetti ed iniziative di profondo grande valore e profondi significati. Ne è un esempio, l’ultimo, la realizzazione e l’inaugurazione del “Museo Popolare della Pineta” nato per iniziativa dello Spazio Antagonista Resistenza Sociale, Collettivo Dada Boom e Collettivo SuperAzione.

Occupa, anzi si riappropria, dello spazio che dalla via Indipendenza attraversa il viale dei Tigli, costeggia lo Stadio ed arriva in via Salvatori. Il tratto, in pratica, che qualcuno vorrebbe stravolgere facendoci passare una strada, la “famosa” asse, sulla cui realizzazione ci sono fortissimi dubbi e contro la quale in molti si stanno impegnando.

“Un’azione collettiva in difesa del patrimonio naturalistico viareggino” che si concretizza utilizzando la cultura e gli Artisti. “In continuo aggiornamento per permettere ai tanti altri artisti che si sono detti interessati (come anche alle persone comuni) di esporre una propria creazione negli spazi di questo nuovo Museo Popolare che intende difendere, con gli strumenti dell’arte e della creatività, un impotante pezzo del territorio viareggino dalla solita speculazione utile ai soliti pochi”.

Ben trentacinque, al momento, le installazioni presenti, destinate a diventare molte di più, ma soprattutto, già in grado di alimentare un concreto sentimento di speranza per una Città migliore.

Per saperne di più visitate il sito ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *