Storie

Angiò, Film sull’arte di Lorenzo Viani

Giovedì 28 febbraio 2019 anteprima italiana, al Cinema Scuderie Granducali di Seravezza di “Angiò”, film diretto dal regista viareggino Leonardo Palmerini ispirato all’arte di Lorenzo Viani. Basato sul romanzo “Angiò uomo d’acqua” scritto dal pittore Lorenzo Viani, il lungometraggio cerca di svelarne il messaggio forte, testimone di vita ai margini e della comunanza con il suo popolo di antieroi.

Il film sperimentale, che utilizza riprese dal vivo processate da computer per avvicinarsi graficamente all’opera di Viani pittore, incisore e autore di xilografie di rara forza espressiva, racconta la storia di Angelo Bertuccelli, nato in via Pinciana a Viareggio, nel 1850. Piccolo di statura, con un carattere forte e orgoglioso in un fisico deforme, marinaio, come la maggior parte degli abitanti della Viareggio di allora, che scampato alla furia dei venti a bordo del “Dedalo”, fece voto di non affrontare più il mare. Così il “navigante dell’Oceano” consuma la sua vita sempre più isolato lontano dalla cattiveria della gente che irride il suo aspetto grottesco, in un turbinio di disperazione e ribellione. Il nano dal cuore di gigante, finirà la vita travolto dalle onde della follia, annegato in un mare profondo “un uomo d’acqua”, così come previsto da un destino ostile.

Realizzato da “Linchetto Produzioni” Angiò include artisti, attori, tecnici e musicisti che vivono nei dintorni dei luoghi descritti nel lungometraggio.

Angiò il film: una visione allucinata, la rappresentazione dell’inesorabilità del destino dell’uomo.

durata 82 minuti, colore

Il sito ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *