L’ Arte (ed il coraggio) di Fabrizio Gatta

In questi giorni ho incontrato Fabrizio Gatta. Di lui parla la storia delle sue esperienze caratterizzate, tutte, da altissima professionalità, coraggio, passione, tenacia ed una buona dose di rabbia, per le cose che non vanno, che lo ha sempre preservato dalla sconfitta della rassegnazione. Mi ha regalato il bel volume “Arte Pandemica 2020“, Edizioni Ancora di Viareggio, realizzato grazie al contributo di “Hal Allergy”, con il patrocinio del Comune di Viareggio e Fondazione Culturale Carlo Rambaldi.

Un’idea che si è concretizzata, nata in un pomeriggio di pieno “lockdown” in Piazza Cavour, a Viareggio. Un “Piazzone“, cuore e simbolo della città, deserto, inattivo, privo di persone, senza colori. Uno scenario che all’artista, perchè Fabrizio è un artista, rimescola le emozioni e lo spinge a convocare un gruppo di amici da “utilizzare” per scattare delle foto ed immortalare, così, il sentimento, il disagio, la preoccupazione. Per fissare indelebilmente un momento che tutti ci riguarda.

Il risultato, come dicevo, è eccellente. 41 scatti, contributi scritti di Marilena Cheli Tomei, Rebecca Goetzke, Stefania Carraresi, Loris Marchi, Chiara Cinquini, Maurizio Baccili, Lodovico Gierut, Max Baroni, Ricky Rialto e Giuliano Passaglia.

L’ennesima dimostrazione di quella voglia di fare e raccontare che pervade i progetti di Fabrizio che, ancora una volta, ringrazio personalmente di cuore e ringrazio a nome di tutta la nostra Città.

Alle prossime...

Fabrizo Gatta intervistato da Gabriele Altemura

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *