“Libri al telefono…” – Paolo Rossi

La voce dell’autore per entrare all’interno di un libro che ancora non c’è, ma ci sarà. Lui è Paolo Rossi, viareggino “sui generis”, autore di una bella e coinvolgente storia dal titolo: “L’arsenale delle porte strette” che si dipana nell’arco di tre giorni e racconta la vita di un uomo: Bernardo Pieraccini. Le dinamiche figli-genitori, l’identità di genere del padre, il rapporto con la malattia e la morte, quello con la sua città, la scrittura come salvagente o salvavita… sono soltanto alcuni degli spunti che coinvolgono il lettore e lo accompagnano per i sentieri di una bella prosa. Un libro che, come scrivevo, “ancora non c’è”, ma che grazie ad un processo di finanziamento collettivo (quelli bravi utilizzerebbero il termine inglese “crowdfundig”), sarà in libreria se, nell’arco di tempo di 100 giorni, avrà raggiunto 200 prenotazioni. L’obiettivo, quando ancora mancano alcune settimane alla scadenza, è molto vicino. Contribuite anche voi a superarlo. Farlo è semplice. Collegatevi alla pagina dell’editore “Bookabook” e seguite le istruzioni. Vi assicuro, ne vale veramente la pena.


PS L’emozione ed il piacere di dialogare con Paolo Rossi è ancor maggiore considerando che è una persona con la quale ho condiviso molti anni di vita, anni belli, tra gioventù e maturazione, al fianco di tanti, indimenticabili Amici.

Ascolta il Podcast

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.