Grazie Scuola

Stella ha quasi nove anni. Il 27 gennaio scorso, a Scuola, in occasione della Giornata della Memoria, nella sua classe è stato proiettato il film a cartoni animati con, nel finale, immagini reali: “La stella di Andra e Tati“.
Realizzato dalla Rai nel 2018, per la regia di Rosalba Vitellaro ed Alessandro Belli, racconta la vera storia di Alessandra e Tatiana Bucci, due sorelle di 4 e 6 anni, che nel 1944 vennero deportate nel campo di concentramento di Auschwitz insieme alla madre, la nonna, la zia e il cuginetto. Le bambine si salvarono solo perché vennero erroneamente scambiate per gemelle. Con loro si salvarono una cinquantina di bambini, tra gli oltre 200.000 deportati in quel terribile luogo.

Dopo l’esperienza a Scuola, l’altra sera, Stella mi ha chiesto di rivedere con lei il documento. L’ho fatto con molto piacere ed emozione, sedendomi al centro del divano, tra Stella e suo fratello Roberto Franco, quattro anni compiuti proprio il 27 gennaio.

Non hanno perso un secondo della storia, così concentrati da non accorgersi delle lacrime che non riuscivo a trattenere. Un dolore profondo, un’emozione inarrestabile, un’occasione per capire il valore del mondo della scuola che accompagna la crescita dei nostri figli, che mette a loro disposizione gli strumenti per diventare grandi. Quella scuola che sopravvive grazie a persone che lottano con coraggio, impegno e passione contro le tante, troppe cose che non vanno.

Grazie

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.