“Hop Frog. Futuro anteriore”

L’ Hop Frog, nato a Viareggio alla fine degli anni ’60, fu a lungo discoteca alternativa per i giovani e poi, a seguito dell’intervento dell’Arci Regionale e di quello locale, divenne uno dei punti di riferimento nazionali per le attività di cabaret, canzoni popolari, teatro mimo e della pantomima e cinema costituendo un importante riferimento di un progetto alternativo. Progetto di cultura e aggregazione, di spettacoli d’innovazione che ha contribuito alla contaminazione e all’incontro tra culture e soggetti diversi che caratterizzò la vita di Circoli e Case del Popolo toscane.

Il libro scritto da Niclo Vitelli è uno spaccato di informazioni, di ricordi e narrazioni sulla realtà giovanile di quegli anni, sul delicato rapporto tra le tradizioni operaie e quelle dei nuovi soggetti, sulla Versilia e sulla Toscana di allora.

Il libro si avvale del contributo del Presidente dell’Arci Toscana Gianluca Mengozzi, di Luciano Senatori che è stato dirigente dell’Uisp nazionale e regionale, della Vice Presidente di Legacoop Toscana, di giornalisti e di tanti artisti che hanno vissuto direttamente quell’esperienza come Alessandro Benvenuti, Aldo Tarabella, Pier Francesco Poggi, Nola Rae, Marco Columbro, Sergio Bini, Massimo De Rossi, Massimo Boldi, Lucia Poli, Daniele Trambusti.

Il racconto si conclude con un’importante proiezione sulle contraddizioni e sulla realtà dei tempi moderni, sulla complessità dei rapporti tra le nuove generazioni, i millennial e la fase di grandi mutamenti sociali, politici, culturali ed economici che la rivoluzione tecnologica rende oltremodo complessi e articolati.

Collana: Interferenze
232 pagine, 20 euro
Cinquesensi editore

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.