Contribuiamo

Mai come in questo drammatico momento, per il quale ancora non abbiamo nessuna certezza di sviluppo e risoluzione, dobbiamno acquisire consapevolezza che ognuno, nessuno escluso, deve fare la sua parte; deve dare il suo prezioso, insostituibile, non demandabile contributo. Lo dobbiamo fare, come dice il poeta, affinchè possa continuare ad esistere la vita e l’individuo…

Ahimè! Ah vita! Di queste domande che ricorrono,
Degli infiniti cortei di senza fede, di città piene di sciocchi,
Di me stesso che sempre mi rimprovero, (perché chi più sciocco di me, e chi più senza fede?)
Di occhi che invano bramano la luce, di meschini scopi, della battaglia sempre rinnovata,
Dei poveri risultati di tutto, della folla che vedo sordida camminare a fatica attorno a me,
Dei vuoti ed inutili anni degli altri, io con altri legato in tanti i nodi,

La domanda, ahimè, così triste che ricorre – Che cosa c’è di buono in tutto questo, ahimè, ah vita?

Risposta.

Che tu sei qui – che esiste la vita e l’individuo,
Che il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuirvi con un tuo verso.

Walter Whitman, noto come Walt Whitman
West Hills, 31 maggio 1819 – Camden, 26 marzo 1892)
Pagina Wikipedia

Walt Whitman

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.