Il Piper, la storia, la musica

Una bellissima serata al Carpe Diem, in darsena a Viareggio. Tutto merito di un gruppo di musicisti di alto livello e della musica proposta, collegata ad una storia all’interno della quale Viareggio, ancora una volta, è stata grande protagonista. 1965 inaugurazione del Piper di Roma; luglio 1966 apre il Piper Club a Viareggio (Terrazza della Repubblica ex Caprice). Inaugurazione con sfilata di “capelloni” e gruppi musicali che parte dal Santa Monica e percorre tutta la Passeggiata con, in testa, La Libecciata che suona “Fiorin Fiorello”. La beat generation, la guerra in Vietnam, la voglia di suonare e di ascoltare. Artisti italiani e stranieri che si esibiscono uno dopo l’altro. Il Piper 2000 (quello con il logo della siluette del diavolo che saluta alzando la bombetta) che apre nel 1970 e l’estate del 1972, momenti incredibili con due esibizioni quotidiane, una al pomeriggio ed una alla sera:

PROGRAMMA 1972

29 GIUGNO / 11 LUGLIO BANACO DEL MUTUO SOCCORSO
6 LUGLIO / 29 AGOSTO OSANNA
14 LUGLIO / 8 AGOSTO ADRIANO PAPPALARDO E GRANDE ORCHESTRA
16 LUGLIO / 6 AGOSTO NEW TROLLS
19 LUGLIO / 22 AGOSTO TRIP
21 LUGLIO / 25 AGOSTO PREMIATA FORNERIA MARCONI
23 LUGLIO RORY GALLAGHER
25 LUGLIO / 10 AGOSTO BRIAN AUGER
26 LUGLIO AUDIENCE
28 LUGLIO AMAZING BLONDEL
1 AGOSTO ATOMIC ROOSTER
4 AGOSTO VAN DER GRAAF GENERATOR
20 AGOSTO GENESIS

Dj tutte le sere. Si chiamava Massimiliano e proponeva molta Soul Music e Funky; da James Brown ad Isaac Hayes, da Curtis Mayfield a Buddy Miles. Molto Rock e molto Glam; dai Deep Purple a Joe Cocker, dai T. Rex ai Roxy Music.

Questi i brani proposti:

1) C’E’ UNA STRANA ESPRESSIONE NEI TUOI OCCHI – The Rokes 1965
2) RAGAZZO TRISTE – Patty Pravo 1966, primo brano ad essere trasmesso da Radio Vaticana.
3) BANDIERA GIALLA 1966 del cantante italiano Gianni Pettenati e delle Pecore Nere.
4) POMERIGGIO ORE 6 – Equipe 84 del 1969. Versione italiana di un brano dei Bee Gees
5) TO LOVE SOME BODY – Bee Gees del 1967
6) I HAVE GOTTA GET A MESSAGE TO YOU – Registrata dai Bee Gees nel 1968. Canzone che racconta di un uomo che, condannato a morire sulla sedia elettrica, prega il prete che lo visita prima dell’esecuzione, di recapitare un ultimo messaggio alla moglie. Tradotta in italiano, con grandissimo successo, da Mal dei Primitives, dal titolo PENSIERO D’AMORE.
7) IL PARADISO – Patty Pravo 1969.
8) NIGHTS IN WHITE SATIN – Singolo del gruppo inglese The Moody Blues.
9) PROUD MARY – canzone scritta nel 1969 dal cantante e chitarrista americano John Fogerty, registrata la prima volta dal gruppo rock dei Creedence Clearwater Revival (nel quale Fogerty cantava e suonava la chitarra solista).
10) HAVE YOU EVER SEEN THE RAIN? – (Hai mai visto la pioggia?) brano del 1970 sempre dei Creedence Clearwater Revival.
11) IL TEMPO DI MORIRE – Battisti-Mogol del 1970
12) EPPUR MI SON SCORDATO DI TE – Battisti-Mogol del 1971
13) QUESTO FOLLE SENTIMENTO – Brano del 1970, tutti e tre proposti dalla Formula 3.
14) YELLOW RIVER – 1970 dei Christie

e poi, a grandissima richiesta, tre bis:

15) HEY JOE – brano blues attribuito inizialmente a Dino Valenti e, dal 1962, riconosciuto a Billy Roberts e suonato da Jimi Hendrix a Woodstock.
16) PENSIERO STUPENDO – 24° singolo di Patty Pravo. Pezzo scritto da Ivano Fossati ed Oscar Prudente nel 1974.
17) BROWN SUGAR – dei Rolling Stones, scritto e musicato da Mick Jagger e Keith Richards nel 1971.

Un grande successo, un meritato successo per la “Cianuro Band” che si è divertita ed ha fatto divertire, emozionare, affiorare, in alcuni, tanti bellissimi ricordi.

E allora presentiamoli come si deve…

Alla batteria Andrea Conforti
Al basso Gerardo “Grooveman”
Alle tastiere Massimo Mano
Alla chitarra (Fender e Stratocaster) Guido Bertilotti
Voce “guest star” per i due brani dei Creedence Clearwater Revival ed il pezzo dei Rolling Stones, Mauro Di Nasso che, per oltre dieci anni, al fianco di Guido ed altri artisti, portò avanti la bellissima esperienza dei Kinkysex, ma questa è un’ altra storia…

Complimenti davvero e grazie per avermi coinvolto nel ruolo di “voce della storia”. Mi sono, ci siamo divertiti un sacco e credo che sarebbe molto interessante e stimolante che questo progetto potesse avere sviluppi futuri…

Alle prossime!

La Cianuro Band

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.