Apriamo la Scatola

Dopo averle ipotizzate, annunciate, preparate e distribuite possiamo finalmente svelarne il contenuto. Parliamo delle “Pietre di Carta”, le scatole a sorpresa, prodotte in un numero limitatissimo di copie. Ipotetici mattoni, simili alle pietre che compongono l’edificio simbolo della Città di Viareggio: la Torre Matilde.

E “La Matilde” è proprio il punto da cui siamo partiti per dar corpo ed anima a questa iniziativa. Una linea che nasce e ruota attorno alla creatività di Michela Lazzari ed al suo “Re Sballotero”. E’ Lei, infatti, l’autrice del disegno e del timbro che utilizziamo, un’immagine rivisitata graficamente da Alessandro Pasquinucci.

La scatola è un contenitore di cose, idee, suggestioni, stimoli, proposte ed occasioni. Nella scatola trovate:

  • Una maglietta esclusiva, dai diversi ed originali colori, con la stampa della “Matilde”;
  • Un portachiavi, sempre con l’immagine della “Matilde”, realizzato per l’occasione;
  • Un dvd dello spettacolo dedicato ad Egisto Malfatti, andato in scena al Teatro Politeama il 3 marzo 2017;
  • Una cartolina numerata stampata appositamente ed esclusivamente per lo spettacolo intitolato “C’è la vita, la vita, oh bimbetto…“;
  • Una busta contenente altre tre cartoline, stampate in un numero limitatissimo, dedicate a Mario Tobino, Lorenzo Viani e a Viareggio;
  • Un copia del divertente ed originale libretto di Franco Anichini, intitolato: “Il carnevale del bamboretto viareggino” (Pezzini Editore);
  • Buono sconto del 30% per l’acquisto del fenomenale volume “Mille e una… notizia di vita viareggina 1169/1940″ di Francesco Bergamini (Pezzini Editore);
  • Buono sconto del 30% per l’acquisto della “Piccola guida ai gioielli viareggini” di Franco Anichini (Pezzini Editore);
  • Buono sconto del 50% per l’acquisto della imperdibile “accoppiata” formata dal “Dizionario dei vocaboli di lingua corrente in vernacolo viareggino” + il “Vocabolario del vernacolo viareggino” realizzati entrambi da Egidio Vassalle (Pezzini Editore);
  • Un buono per un “Caffè con Titolo”, da gustare gratuitamente presso Lettera 22, via Mazzini 84 a Viareggio, al quale sarà abbinata la segnalazione di un libro da leggere;

infine…

  • Una bustina (diversa per ogni scatola) contenente una poesia. Una bustina da mettere nella borsa, tra le pagine dell’agenda, nella tasca dei pantaloni, insomma, dove si vuole, per rendere migliori le proprie giornate. Poesie selezionate da un grande poeta che ringraziamo di cuore: Luca Bresciani. E questa, che lui ha scritto, è appunto una delle poesie proposte:

Se la polvere ci parlasse
di sé non racconterebbe niente
ma ci direbbe delle crepe e i ragni
e dell’infelicità dei pavimenti.
Svelerebbe l’ambizione dell’armadio
di non vivere con un fianco cieco
e la pena del chiodo nel sostenere
ciò che gli è impedito di ammirare.
Infine ci chiarirebbe la morte
dopo l’appello delle sveglie
quando dalla tenda alla trapunta
un nugolo d’oro ci circonda.

Luca Bresciani
testo inedito

Ultima cosa, ma non ultima, la “Pietra di Carta” potrà trasformarsi in un “Forziere del Tesoro” in cui custodire belle cose della Vita.

La Pietra di Carta

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.